SEMEIOTICA FUNZIONALE E STRUMENTALE MEDICA

Crediti: 
3
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2021/2022
Responsabile della didattica: 
Settore scientifico disciplinare: 
MEDICINA INTERNA (MED/09)
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Anno di corso: 
3
Lingua di insegnamento: 

ITALIANO

Attività formativa padre: 

Obiettivi formativi

Gli obiettivi formativi specifici di questo modulo sono:
- Conoscere la metodologia del ragionamento clinico nell'approccio ai principali segni e sintomi di interesse medico-internistico riferiti ai principali distretti corporei, e saperla applicare al letto del malato
- Saper formulare un sospetto diagnostico e una diagnosi differenziale dei principali segni e sintomi di interesse internistico
- Conoscere i principali esami strumentali e di laboratorio che esplorano la struttura e la funzione degli organi e apparati del corpo umano, e conoscere le principali indicazioni alla loro prescrizione nell'ottica dell'appropriatezza prescrittiva

Gli obiettivi formativi più generali del Corso Integrato, in cui il modulo si colloca, sono invece i seguenti:
1. Conoscere la tecnica di conduzione di un colloquio anamnestico con un paziente, e saperla applicare.
2. Conoscere la tecnica di esecuzione di un esame obiettivo generale, saper riconoscere i quadri normali e i principali quadri patologici, e saper effettuare un esame obiettivo sul paziente.
3. Saper rilevare la pressione arteriosa, eseguire un prelievo venoso, fare ed interpretare l'elettrocardiogramma standard.
4. Conoscere il significato e la fisiopatologia generale dei più frequenti segni e sintomi di malattia.
5. Conoscere i livelli normali dei principali esami di laboratorio di interesse medico/chirurgico generale, e saper interpretare le loro eventuali alterazioni.
6. Conoscere gli esami strumentali più comuni per lo studio dei principali organi e sistemi di competenza medico/chirurgica generale, e conoscere le principali indicazioni alla loro prescrizione.
7. Conoscere e saper riconoscere i principali quadri semeiologici delle più comuni sindromi internistiche e chirurgiche.
8. Conoscere e saper applicare i fondamenti del ragionamento clinico nell'approccio a un paziente medico o chirurgico.
9. Conoscere gli aspetti generali della epidemiologia e della profilassi delle malattie infettive e la loro importanza nell'attività clinica.
10. Conoscere le nozioni più semplici della metodologia della ricerca clinica.

Prerequisiti

Per sostenere l'esame di Semeiotica e Metodologia Clinica occorre aver superato gli esami di:
Anatomia Umana, Fisiologia, Patologia Generale

Contenuti dell'insegnamento

Il modulo ha l'obiettivo principale di far conoscere agli studenti le principali manovre semeiologiche, i principali esami strumentali e funzionali e i principali esami di laboratorio che rappresentano la base dell'approccio al paziente e dell'impostazione del ragionamento diagnostico in un contesto di medicina generale e di clinica medica specialistica. Verrà dato grande rilievo all'approccio metodologico che prevede dapprima l'approccio diretto al paziente con raccolta dell'anamnesi ed esecuzione dell'esame obiettivo, e, solo in un secondo momento, la prescrizione di esami di laboratorio e strumentali mirati sulla base di un quesito clinico o di un sospetto diagnostico. Verrà inoltre data enfasi al rapporto costi/benefici nella prescrizione degli esami strumentali e di laboratorio, nell'ottica del benessere del paziente e dell'appropriatezza prescrittiva. Gli studenti impareranno quindi un approccio ragionato alla prescrizione, distinguendo esami strumentali e di laboratorio di base, esami strumentali e di laboratorio di secondo livello ed esami strumentali e di laboratorio specialistici.
Questo approccio metodologico verrà declinato sui segni e sintomi riferiti ai principali distretti corporei (torace, addome, pelvi, testa/collo, arti inferiori e superiori, rachide e articolazioni) e con particolare riferimento alle principali sindromi cliniche di interesse internistico (es. infarto miocardico acuto, scompenso cardiaco, edema polmonare acuto, fibrillazione atriale, valvulopatie cardiache, polmonite, versamento pleurico, enfisema polmonare, pneumotorace, cirrosi epatica, pancreatite acuta, sindrome nefrosica, sindrome nefritica, colica renale, infezioni delle vie urinarie, sepsi, shock, trombosi venosa profonda ed embolia polmonare, ipo- e ipertirotidismo, ictus, meningite).
Il contenuto del modulo sarà strettamente integrato con la restante parte del corso integrato e suoi elementi specifici potranno essere richiamati anche nell'ambito di altri moduli, al fine di fornire agli studenti una visione unitaria della "Semeiotica e metodologia clinica" come base fondante di qualsiasi attività clinica al letto del malato.

Programma esteso

Programma esteso del Corso Integrato:
- L'anamnesi medica generale e la sua importanza in medicina.
- Misurazione dei parametri vitali e loro significato.
- Esame obiettivo dei principali distretti corporei: torace, addome, testa-collo, cute ed annessi, arti e sistema vascolare periferico, articolazioni, linfonodi, mammella. Esame obiettivo neurologico. Valutazione dello stato nutrizionale e markers nutrizionali. Principali segni e manovre semeiologiche: modalità di esecuzione, indicazioni e significato clinico.
- Approccio al paziente con: dolore al capo, dolore al rachide, dolore toracico, dolore addominale, astenia, disturbi del sonno, disturbi dell'appetito o della sete, disturbi della minzione o della diuresi, ematuria, menorragia o metrorragia, ittero, diarrea, stipsi, nausea, vomito, rigurgito, singhiozzo, disfagia, emorragia digestiva (ematemesi, melena, ematochezia, proctorragia), emottisi o emoftoe, tosse, dispnea, cardiopalmo, sincope o lipotimia, ipertensione arteriosa, ipotensione arteriosa, prurito, febbre, cianosi, edema, confusione mentale acuta, coma, stato vegetativo persistente, vertigine, politrauma. Approccio al paziente polipatologico. Generalità sui principali segni e sintomi neurologici.
- Interpretazione clinica di base dei principali esami di laboratorio: esame emocromocitometrico, glicemia, uricemia, metabolismo lipidico, indici di funzionalità e danno renale, sodiemia, potassiemia, calcemia, fosforemia, magnesiemia, emogasanalisi arteriosa, indici di funzionalità epatica, marcatori di danno cardiaco, test di funzionalità emostatica e coagulativa, indici di flogosi, dosaggi ormonali, autoanticorpi, esame standard delle urine, raccolta delle urine di 24 ore, proteinuria, esami sui liquidi di versamenti in cavità sierose, esami sulle feci, esami microbiologici, principi di medicina trasfusionale. Alterazioni dell'equilibrio acido-base: acidosi metabolica, alcalosi metabolica, acidosi respiratoria, alcalosi respiratoria.
- Semeiotica delle principali sindromi internistiche: infarto miocardico acuto, scompenso cardiaco, edema polmonare acuto, fibrillazione atriale, valvulopatie, polmonite, versamento pleurico, BPCO, pneumotorace, addome acuto, cirrosi epatica, pancreatite acuta, occlusione intestinale meccanica e funzionale, sindrome nefrosica, sindrome nefritica, colica renale, infezioni delle vie urinarie, sepsi, shock, trombosi venosa profonda ed embolia polmonare, ipotiroidismo ed ipertiroidismo, ictus, meningite.
- Semeiotica strumentale: gli esami strumentali nelle patologie cardiache, respiratorie, toraciche, dell'apparato digerente, dell'apparato urinario, del sistema vascolare periferico, osteo-muscolari ed articolari, del sistema nervoso.
- Valori di normalità dei principali esami di laboratorio.
- Conoscenza delle caratteristiche basilari dei principali tracciati ECG riscontrabili nella pratica clinica: ritmo sinusale, infarto miocardico acuto, embolia polmonare, fibrillazione atriale, flutter atriale, tachicardia sovraventricolare, tachicardia ventricolare, extrasistolia, blocchi di branca, blocchi AV, alterazioni indotte da squilibri elettrolitici.

Bibliografia

1. Materiale didattico (slides delle lezioni, mini-dispense dei docenti) caricato sulla piattaforma Elly Medicina accessibile a tutti gli studenti iscritti al corso
2. Borghi L, Meschi T, Nouvenne A, Ticinesi A. Semeiotica e metodologia clinica. Per gli studenti del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia. Monte Università Parma Editore 2017.
3. Nuti R. Semeiotica Medica Metodologia Clinica. IX Edizione. Minerva Medica 2009.
4. Fradà G, Fradà G. Semeiotica medica nell'adulto e nell'anziano. V Edizione. Piccin Nuova Libraria 2014.

Metodi didattici

Il presente modulo prevede lezioni frontali, alcune delle quali erogate dal docente in forma seminariale, tramite la partecipazione di personale clinico e con discussione collegiale-interattiva di casi clinici simulati.
Il Corso Integrato, in cui tale modulo si colloca, prevede lo svolgimento di lezioni frontali nel corso del 1° e 2° semestre del 3° anno del Corso di Laurea. Circa il 30% delle lezioni saranno svolte in forma seminariale ed interattiva, con partecipazione di personale clinico insieme al docente e con discussione di semplici casi clinici o aspetti pratici di approccio al paziente.
Compatibilmente con la situazione epidemiologica legata all'emergenza COVID-19 e in conformità alle linee guida dell'Ateneo, la didattica frontale sarà erogata in modalità mista (30% presenza in aula, 70% didattica online in modalità sincrona). In caso di improrogabili impegni assistenziali legati all'epidemia da COVID-19, e quindi per gravi e giustificati motivi, i docenti potranno erogare una parte della didattica in modalità online differita (registrazione di materiale online sulla piattaforma di Ateneo).

Il Corso Integrato prevede anche un tirocinio pratico, che verrà svolto nelle strutture ospedaliere dei docenti titolari dell’attività, sotto la loro responsabilità e supervisione. Per lo svolgimento di questo tirocinio gli studenti verranno suddivisi in piccoli gruppi ed affidati a un referente clinico, che li seguirà nel corso di tutta l’attività. Nel corso del tirocinio verranno richiamati agli studenti i fondamenti teorici di anamnesi, esame obiettivo (con particolare attenzione a torace e addome), esecuzione di manovre semeiologiche di base, misurazione della pressione arteriosa, registrazione di un ECG e approccio al paziente. Ciascuno di questi skill verrà quindi esercitato da ogni studente direttamente su pazienti ricoverati e ambulatoriali, sotto la diretta supervisione del referente clinico.
Il 20% circa dell’attività di tirocinio verrà svolta, sotto la supervisione di un docente del corso, presso il Laboratorio di Simulazione del Dipartimento di Medicina e Chirurgia. In questa parte del tirocinio, che di norma verrà svolta prima della parte clinica in reparto, agli studenti verrà insegnato come eseguire le principali manovre semeiologiche su manichino. Verrà incoraggiata una partecipazione attiva da parte degli studenti, che al termine dell’attività di simulazione dovranno essere in grado di svolgere le manovre semeiologiche di base (palpazione, percussione, auscultazione) in completa autonomia.

In caso di restrizioni legate alla pandemia da COVID-19, l'attività didattica professionalizzante potrà essere sostituita da seminari interattivi, erogati online in modalità sincrona a piccoli gruppi di studenti.

Modalità verifica apprendimento

Esame orale.
Gli studenti verranno invitati dalla commissione d’esame ad esporre in modo sintetico gli aspetti pratici dell’approccio al paziente con particolari segni/sintomi o con particolari alterazioni dell’esame obiettivo. Dovranno inoltre essere in grado di svolgere un corretto ragionamento clinico nell’approccio diagnostico, ricorrendo in modo corretto alla diagnostica strumentale e di laboratorio, in semplici casi clinici simulati.

Altre informazioni

I docenti saranno disponibili a qualsiasi chiarimento o richiesta di chiarimento da parte degli studenti, previo contatto alla mail istituzionale.