TIROCINIO DI MALATTIE DELL'APPARATO VISIVO

Docenti: 
Crediti: 
1
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2021/2022
Responsabile della didattica: 
Settore scientifico disciplinare: 
MALATTIE APPARATO VISIVO (MED/30)
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Anno di corso: 
4
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Attività formativa padre: 

Obiettivi formativi

Lo studente, nel corso della permanenza presso le strutture dell'Oculistica e attraverso la guida dei tutor, assisterà all’esecuzione delle seguenti metodiche diagnostiche e interventi terapeutici: 1) fluorangiografia, con particolare attenzione alla interpretazione del quadro angiografico in pazienti con retinopatia diabetica, 2) perimetria manuale e computerizzata, 3) ecografia a bassa e alta frequenza, 4) biometria, con particolare attenzione al paziente candidato all’intervento per cataratta, 5) intervento di facoemulsificazione di cataratta. Al termine della frequenza, lo studente dovrà inoltre essere in grado di eseguire autonomamente (a) un esame del segmento anteriore alla lampada a fessura, (b) il cover-uncover test nel paziente strabico, (c) un esame dell’acuità visiva nell’adulto e nel bambino, (d) lo studio del riflesso fotomotore e (e) la valutazione di un esoftalmo.
1 descrittore di Dublino: conoscenze e capacità di comprensione
conoscere le modalità di esecuzione delle manovre semeiologiche più comuni in campo oculistico
2 descrittore di Dublino: conoscenze e capacità di comprensione applicate
eseguire alcune manovre semeiologiche oculistiche elementari, e simulare modelli di indicazione di semeiologia strumentale

Contenuti dell'insegnamento

Il Corso si propone di fare apprendere e conoscere allo studente le più importanti manovre semeiologiche dell'Oculistica. Lo studente, attraverso la frequenza presso il reparto, gli ambulatori e le sale operatorie, eseguirà autonomamente, con la stretta osservanza di un tutor, manovre semeiologiche elementari, e apprenderà, assistendone all’esecuzione, le basi per l’indicazione e la gestione di alcune indagini strumentali e dell’intervento chirurgico di asportazione di cataratta

Bibliografia

Azzolini, Carta, Gandolfi, Marchini, Menchini, Simonelli, Traverso: "Clinica dell' apparato visivo" Ed. Edra - Masson , Edizione: II 9/2014
C. Sborgia – N. Delle Noci, Malattie dell’Apparato Visivo, Ed. Piccin
J.J. Kanski, Oftalmologia clinica, Ed. Elsevier
L. Bonomi, Argomenti di Oftalmologia, Protei Editori
M. Miglior – B. Bagolini – B. Boles Carenino – N. Orzatesi – L. Scullica M. Zingirian, Oftalmologia Clinica, Ed. Monduzzi

Metodi didattici

Gli obiettivi del Corso vengono perseguiti attraverso la frequenza dello studente presso le strutture dell'Oculistica. Gli studenti, (a gruppi di non più di due), accedono al reparto, agli ambulatori e alle sale operatorie. La guida dei tutor consente loro di apprendere alcuni obiettivi semeiologici, quali (a) un esame del segmento anteriore alla lampada a fessura, (b) il cover-uncover test nel paziente strabico, (c) un esame dell’acuità visiva nell’adulto e nel bambino, (d) lo studio del riflesso fotomotore e (e) la valutazione di un esoftalmo, e di assistere alle metodiche di 1) fluorangiografia, con particolare attenzione alla interpretazione del quadro angiografico in pazienti con retinopatia diabetica, 2) perimetria manuale e computerizzata, 3) ecografia a bassa e alta frequenza, 4) biometria, con particolare attenzione al paziente candidato all’intervento per cataratta, 5) intervento di facoemulsificazione di cataratta.

Modalità verifica apprendimento

La verifica si attuerà nell'ambito dell'esame orale del Corso Integrato e contribuirà alla definizione del voto finale.