BIOCHIMICA DELL'ALIMENTAZIONE

Docenti: 
Crediti: 
1
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2021/2022
Responsabile della didattica: 
Settore scientifico disciplinare: 
BIOCHIMICA (BIO/10)
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Anno di corso: 
4
Lingua di insegnamento: 

ITALIANO

Attività formativa padre: 

Obiettivi formativi

Lo studente dovrà comprendere ed imparare i contenuti del corso. La frequenza al corso, che è obbligatoria, consentirà allo studente l’acquisizione di competenze adeguate a saper descrivere, comunicare in modo efficace e commentare con autonomia di giudizio gli argomenti più importanti del programma.

Prerequisiti

Il corso dovrà rispettare le propedeuticità previste nel CdS.

Contenuti dell'insegnamento

La prima parte del corso introduce lo studente agli aspetti molecolari degli alimenti.
Aspetti biochimici della digestione degli alimenti. Biochimica degli alimenti. Definizione di alimento. Tabelle bromatologiche e composizione degli alimenti.
Prosegue con la definizione di concetti base che riguardano le necessità nutrizionali di individui sani e la dieta.
Fabbisogni nutrizionali. Livelli di assunzione raccomandati dei principali nutrienti (LARN o RDA): principi generali e aspetti epidemiologici. Metabolismo e fabbisogno energetico. Calorimetria ed attività. Fabbisogno calorico. Fabbisogno glucidico, fibre alimentari, fabbisogno proteico, amminoacidi essenziali, fabbisogno lipidico, AGE, fabbisogno di vitamine e sali minerali. Acqua e sete. I principi nutritivi e divisione in gruppi funzionali degli alimenti. Porzioni, tecniche di cottura e valore nutrizionale. Ripartizione ottimale della quota calorica giornaliera. Principi generali di impostazione di diete o di regimi nutrizionali. Il modello mediterraneo. Principi generali di impostazione di diete patologiche.
Termina esaminando i principali rischi per la salute le proprietà terapeutiche degli alimenti e dei suoi costituenti.
Alimentazione e tumori. Alimenti come vettori di nutrienti, antinutrienti, sostanze tossiche e carcinogeni. Composti bioattivi con effetto protettivo e cibi funzionali. Principi di chemioprevenzione.

Programma esteso

Aspetti biochimici della digestione degli alimenti. Biochimica degli alimenti. Definizione di alimento. Tabelle bromatologiche e composizione degli alimenti. Fabbisogni nutrizionali. Livelli di assunzione raccomandati dei principali nutrienti (LARN o RDA): principi generali e aspetti epidemiologici. Metabolismo e fabbisogno energetico. Calorimetria ed attività. Fabbisogno calorico. Fabbisogno glucidico, fibre alimentari, fabbisogno proteico, amminoacidi essenziali, fabbisogno lipidico, AGE, fabbisogno di vitamine e sali minerali. Acqua e sete. I principi nutritivi e divisione in gruppi funzionali degli alimenti. Porzioni, tecniche di cottura e valore nutrizionale. Ripartizione ottimale della quota calorica giornaliera. Principi generali di impostazione di diete o di regimi nutrizionali. Il modello mediterraneo. Principi generali di impostazione di diete patologiche. Alimentazione e tumori. Alimenti come vettori di nutrienti, antinutrienti, sostanze tossiche e carcinogeni. Composti bioattivi con effetto protettivo e cibi funzionali. Principi di chemioprevenzione.

Bibliografia

Fonti bibliografiche e testi consigliati:
Nutrizione per lo sport 1: Principi di nutrizione. Biagi, Di Giulio, Fiorilli, Lorenzini, Editrice Ambrosiana
Nutrizione per lo sport 2: Alimentazione per lo sport e la salute. Biagi, Di Giulio, Fiorilli, Lorenzini, Editrice Ambrosiana
Sito della Società Italiana di Nutrizione Umana: www.sinu.it/
Sito del’ Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione: www.inran.it

Metodi didattici

Il corso si svolgerà con lezioni frontali orali e seminari monotematici che faranno uso di sistemi multimediali. Durante le lezioni gli studenti avranno la possibilità di discutere gli aspetti qualificanti del corso. Docenti saranno a disposizione durante tutta la durata del corso per rispondere alle domande e supportare gli studenti durante il loro percorso formativo anche con incontri individuali su appuntamento.

Modalità verifica apprendimento

L’esame sarà orale con approccio tradizionale, secondo un calendario definito, a domande aperte e spaziando sugli argomenti del programma. La commissione, tenuto conto di tutti gli elementi di valutazione acquisiti, formulerà poi il voto finale.