PRIMO SOCCORSO, RIANIMAZIONE, ADVANCED CARDIAC LIFE SUPPORT (B)

Crediti: 
2
Anno accademico di offerta: 
2021/2022
Responsabile della didattica: 
Settore scientifico disciplinare: 
ANESTESIOLOGIA (MED/41)
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Anno di corso: 
5
Lingua di insegnamento: 

ITALIANO

Attività formativa padre: 

Obiettivi formativi

L’obiettivo formativo del corso è fornire elementi conoscenze comuni e un linguaggio unico per il team dedicato alla gestione delle urgenze/emergenze per acquisire una condivisione delle problematiche. In pratica, si vogliono offrire strumenti per garantire una preparazione adeguata degli studenti (futuri medici) per la gestione efficace dell’emergenza sul territorio e in Ospedale, dando la possibilità di affrontare i problemi clinici dell’emergenza, attraverso formazione teorica e pratica, ed acquisire la metodologia che consenta di affrontare l’emergenza in modo efficace. Il metodo prevede:

1. la necessità di un riferimento alla fisiopatologia anche di fronte all’emergenza
2. l’identificazione chiara e rapida delle priorità
3. l’obbligo di riunire in sintesi conclusive ed operative un approccio forzatamente analitico (diagnosi differenziale, diagnosi e terapia)

Infine, si vuole offrire la possibilità di avvicinarsi al mondo della sala operatoria, dal punto di vista anestesiologico, imparando a muoversi nel blocco operatorio e in sala operatoria, e in particolare:
- approcciarsi alla valutazione dei pazienti da sottoporre ad anestesia generale e loco-regionale
- sapere distinguere i principi farmacologici delle diverse condotte anestesiologiche
- valutare il monitoraggio dei parametri vitali in sala operatoria per i diversi pazienti e i diversi tipi di “anestesia”
- imparare a riconoscere i diversi periodi e percorsi post operatori
In particolare, gli studenti apprenderanno gli strumenti per:
- Gestire un arresto cardiaco
- Analizzare un emogas-analisi arteriosa e inquadrare il paziente dal punto di vista respiratorio e metabolico
- Diagnosticare una sindrome coronarica acuta, istituire il trattamento iniziale e indirizzare il paziente verso il setting di cura più appropriato
- Rilevare e categorizzare un’aritmia, intervenendo su quelle pericolose per la vita
- Riconoscere e trattare lo shock anafilattico
- Ipotizzare la natura e organizzare il trattamento di patologie acute del tratto gastrointestinale
- Diagnosticare e iniziare la gestione dell’insufficienza acuta e della chetoacidosi, e gestirne le complicanze
- Escludere o confermare la presenza di lesioni pericolose per la vita nel paziente traumatizzato
- Categorizzare le urgenze respiratorie e proporre il trattamento più appropriato
- Riconoscere i segni di sepsi e shock settico, applicando un trattamento iniziale e riconoscendo i segni di peggioramento per trasferire il paziente nel setting più appropriato
- Rispondere alle domande del paziente sull’anestesia, descrivendone anche sommariamente gli scopi, la sequenza di eventi, le complicanze
- Conoscere i fattori di rischio per complicanze perioperatorie, proponendo al paziente trattamenti atti a ridurre il rischio

Prerequisiti

NESSUNO

Contenuti dell'insegnamento

Durante il corso verranno affrontate le principali tematiche legate alla gestione dell’urgenza/emergenza in Ospedale e sul territorio, valutando problemi clinici concreti, attraverso formazione teorica e pratica. Verrà fornita la metodologia adeguata per consentire di affrontare l’urgenza/emergenza in modo efficace.
Inoltre, verranno illustrate le principali tecniche anestesiologiche, dall’anestesia generale a quella loco-regionale, passando per l’analgesia. Verranno mostrati i blocchi periferici e le relative indicazioni. Attraverso esercitazioni pratiche ogni studente potrà capire l’importanza della valutazione anestesiologica pre-operatoria dei diversi pazienti, dei farmaci anestetici, del monitoraggio clinico del periodo operatorio. Infine verrà spiegata l’anestesia specialistica per ogni chirurgia.
In particolare, agli studenti verranno illustrati:
- La fisiopatologia dell’arresto cardiaco e il suo trattamento immediato, anche nel paziente pediatrico
- I disturbi acuti dell’equilibrio acido-base e il loro significato nel contesto di gravi alterazioni dell’omeostasi
- I principali elementi di diagnostica e trattamento delle sindromi coronariche acute
- Le principali aritmie cardiache immediatamente pericolose per la vita, e l’approccio clinico
- La fisiopatologia dello shock anafilattico e il suo trattamento
- Le principali patologie acute, immediatamente pericolose per la vita, del tratto gastrointestinale (Addome acuto: peritonite e occlusione; traumi penetranti dell’addome: emoperitoneo)
- Gli aneurismi in rottura e le ischemie degli arti
- Traumi toracici e patologie emergenti del torace e mediastino
- La storia clinica e il trattamento delle principali urgenze metaboliche (insufficienza renale, chetoacidosi)
- Conoscere l’organizzazione del soccorso e i principi di triage e di gestione delle risorse mediche
- Conoscere le lesioni pericolose per la vita nell’ambito del trauma maggiore
- Conoscere Il Coma, la morte cerebrale e le indicazioni e il percorso per la donazione d’organi.
- Saper riconoscere e gestire avvelenamenti ed intossicazioni
- Diagnosi e trattamento dell’insufficienza respiratoria acuta
- Diagnosi differenziale dello Shock. Definizione si eziologia, fisiopatologia, epidemiologia e trattamento
- Diagnosi e trattamento iniziale della sepsi e dello shock settico, con particolare attenzione al controllo del decorso clinico del paziente
- Principi di fluido terapia e di farmaci vasoattivi
- Le basi della moderna anestesia generale e locoregionale, i fattori di rischio per complicanze perioperatorie, e gli effetti avversi più comuni

Programma esteso

• L’arresto Cardio-circolatorio: eziologia. fisiopatologia,epidemiologia e trattamento
• BLS/ALS delle vie aeree e del circolo
• Principi di ventilazione meccanica
• Triage e gestione delle risorse mediche
• Patologie polmonari: ARDS,embolia polmonare,edema polmonare, asma bronchiale
• Emogasanalisi e urgenze metaboliche.
• L’equilibrio Acido-Base
• Aritmie cardiache: eziologia. fisiopatologia,epidemiologia e trattamento
• L'infarto acuto del miocardio
• Ipertensione arteriosa
• Accidenti cerebrovascolari
• L’insufficienza. renale acuta
• Il metabolismo: diabete scompensato e le altre patologie
• Il monitoraggio del paziente critico
Lo Shock: eziologia, fisiopatologia,epidemiologia, definizione, diagnosi differenziale e trattamento
• Fluidoterapia e farmaci vasoattivi
• Il grave politrauma. Il Coma e la morte cerebrale, la donazione d’organi. Avvelenamenti ed intossicazioni
• Fisiopatologia e percorso diagnostico terapeutico
• Addome acuto: peritonite e occlusione
Traumi penetranti dell’addome: emoperitoneo
Gli aneurismi in rottura e le ischemie degli arti
Traumi toracici e patologie emergenti del torace e mediastino
• Approccio emergenze pediatriche
• Principi di anestesia generale e locoregionale
• Monitoraggio delle funzioni vitali
• Fisiopatologia del dolore
• Terapia del dolore

Bibliografia

• F. Della Corte. Manuale di Medicina d’urgenza
• Ferrari, Medicina d’emergenza urgenza, Elsevier
• ROSEN’S. Emergency Medicine
• Terapia Intensiva, principi fondamentali (P.Marino, MP Fink), Masson
• E.Romano, Anestesia- I principi e le tecniche, UTET
• JM Civetta, critical care: JB Lippincott, Philadelphia

Metodi didattici

Il corso sarà svolto tramite lezioni frontali sia in presenza (in aula) che in telepresenza (in sincrono-streaming) mediante il supporto della piattaforma Teams. In tal modo verrà preservata la possibilità di interagire in tempo reale con il Docente sia in presenza che a distanza.
Le lezioni si svolgeranno con ausilio di materiale iconografico raccolto in presentazioni che saranno messe a disposizione degli studenti sulla piattaforma Elly (https://elly.medicina.unipr.it).

Modalità verifica apprendimento

L’esame consisterà in una valutazione integrata, inclusiva di un giudizio di apprendimento del BLSD ed un esame orale che potrà vertere sui casi clinici di PS, sala operatoria e in Terapia Intensiva, che saranno spunto per un approfondimento sugli “Argomenti del corso”. Per gli argomenti non trattati a lezione lo studente farà riferimento ai contenuti dei Testi consigliati. Si valuterà anche la capacità dello studente ad affrontare casi clinici simulati.

Altre informazioni

nessuna