SCIENZE FISICHE

Crediti: 
7
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Il Corso Integrato di Scienze Fisiche si prefigge di permettere agli studenti di raggiungere i seguenti obiettivi, meglio specificati nelle schede relative ai singoli Moduli didattici:

1) Conoscenza e comprensione della fenomenologia fisica su cui si fondano fenomeni oggetti di studio in altri insegnamenti del Corso di Laurea (quali Chimica, Biochimica, Biologia, Biofisica, ecc.), o importanti tecnologie che sempre più di frequente accompagnano l'opera del medico (come centrifughe, endoscopi, microscopi, trasduttori per ecografia a ultrasuoni, raggi laser, apparati radiologici e NMR, rivelatori di radiazione, ecc.).
2) Sviluppare l'attitudine dello studente allo studio indipendente ed all'aggiornamento continuo sull'applicazione di tecniche fisiche alla diagnostica e terapia medica.
3) Conoscenza e comprensione della biostatistica di base applicata ad esempi di medicina occupazionale.
4) Conoscenza delle normative sulla sicurezza e prevenzione dei rischi lavorativi in ambito sanitario come operatori, preposti, dirigenti o datori di lavoro. Individuazione delle condizioni di rischio per agenti chimici, fisici e biologici e comportamentali.

Contenuti dell'insegnamento

Il Corso Integrato di Scienze Fisiche comprende i Moduli di Fisica Applicata alla Medicina, Statistica Applicata alla Medicina, Norme di Sicurezza nell'Ambiente di Studio e Lavoro. I contenuti sono riportati nelle schede relative ai singoli Moduli.

Programma esteso

Vedere il dettaglio dei singoli moduli.

Bibliografia

FISICA APPLICATA ALLA MEDICINA:
1) Appunti di lezione.
2) Bersani, Bettati, Biagi, Capozzi, Feroci, Lepore, Mita, Ortalli, Roberti, Viglino, Vitturi: Fisica biomedica, Ed. Piccin Nuova Libraria (Padova).
3) Scannicchio: Fisica Biomedica, Ed. EdiSES (Napoli).
4) Celasco: Lineamenti di Fisica Medica, Ed. E.C.I.G. (Genova).

STATISTICA APPLICATA ALLA MEDICINA:
Appunti di lezione. Testi di Statistica di base.

NORME DI SICUREZZA NELL'AMBIENTE DI STUDIO E LAVORO:
1) Dec. Leg.vo 81/2008 e successive modificazioni ed integrazioni.
2) L. Alessio, P. Apostoli: Manuale di Medicina del Lavoro e Igiene Industriale, Piccin Editore, 2009.
3) V. Foà, L. Ambrosi: Medicina del Lavoro, Utet, seconda ediz., 2003.
Iconografie presentate durante il Corso saranno disponibili presso la Segreteria di Medicina del Lavoro.

Metodi didattici

Gli argomenti contenuti nei programmi dei Moduli verranno illustrati e commentati durante le lezioni frontali. Verranno enfatizzate le applicazioni alla biologia ed alla medicina di principi fondamentali di fisica e di statistica.
Esercitazioni con software statistici a libero accesso permetteranno agli studenti di ripetere i test statistici affrontati a lezione per meglio comprenderne l'uso ed il significato.
Gli studenti potranno partecipare, su base volontaria, ad attività didattiche elettive teoriche e di laboratorio per approfondire determinati argomenti oggetto del modulo di Fisica Applicata alla Medicina.

Modalità verifica apprendimento

L'accertamento del raggiungimento degli obiettivi previsti dai Moduli di Fisica Applicata alla Medicina e Statistica Applicata alla Medicina prevede una prova scritta, consistente principalmente in quesiti a risposta aperta su argomenti trattati nel corso. In questo modo, verrà
accertata la conoscenza e la comprensione, da parte dello studente, sia dei principi teorici che delle loro applicazioni in campo medico e biologico mediante l’uso di esempi pratici.
La prova scritta prevederà anche la risoluzione di uno o più problemi, per
verificare il raggiungimento dell'obiettivo della capacità di applicare le
conoscenze acquisite ad una situazione simulata ma realistica.
Per quanto riguarda il modulo di Norme di Sicurezza nell'Ambiente di Studio e di Lavoro, l'accertamento del raggiungimento degli obiettivi previsti si avvarrà di una prova scritta strutturata in quesiti a risposta multipla.
La valutazione complessiva considererà la media ponderata (2:1) delle votazioni riportate nelle prove relative ai moduli di Fica Appicata alla Medicina e Statistica Applicata alla Medicina.