SEMEIOTICA E METODOLOGIA CLINICA (FR)

Crediti: 
12
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

1. Saper fare l'anamnesi generale e specifica.
2. Saper fare la visita medica generale.
3. Saper rilevare la pressione arteriosa, eseguire un prelievo venoso, fare ed interpretare l'elettrocardiogramma standard.
4. Conoscere il significato e la fisiopatologia generale dei più frequenti segni e sintomi di malattia.
5. Conoscere i livelli normali dei principali esami di laboratorio di interesse medico/chirurgico generale.
6. Saper rilevare i segni obiettivi patologici, conoscere le più importanti alterazioni dei parametri di laboratorio e gli esami strumentali più comuni per lo studio dei principali organi e sistemi di competenza medico/chirurgica generale.
7. Conoscere gli aspetti generali della epidemiologia e della profilassi delle malattie infettive.
8. Conoscere le nozioni più semplici della statistica medica e della metodologia della ricerca clinica.
Avere una conoscenza di base del rapporto medico paziente, medico famigliari, medico colleghi, e altre professioni sanitarie effettuare una valutazione globale, per sistemi e per organi del soggetto sano e malato. Apprendere indicazioni e limiti della diagnostica strumentale e di laboratorio di primo livello .

Prerequisiti

Per sostenere l'esame di Semeiotica e Metodologia Clinica occorre aver superato gli esami di:
Anatomia Umana Normale, Fisiologia, Patologia Generale

Contenuti dell'insegnamento

Anamnesi Generale: famigliare, fisiologica, lavorativa, patologica remota, patologica prossima, farmacologica.

Visita medica generale: stato nutrizionale, cute e annessi, linfonodi, capo e collo, occhi, orofaringe, torace, mammella, polsi, addome, esplorazione rettale, apparato uro - genitale, arti, articolazioni, apparato muscolare, sistema nervoso, deambulazione.

Metodologia clinica generale in chirurgia: anamnesi, esame obiettivo, ipotesi diagnostiche, elementi di diagnostica strumentale.

Segni e sintomi di malattia: febbre, tosse, dispnea, cianosi, astenia, anoressia, vomito, diarrea, stipsi, meteorismo, occlusione intestinale, ittero, edema, ascite, cardiopalmo e palpitazioni, dolore toracico, dolore addominale, cefalea, vertigine, lipotimia e sincope, stress e shock, coma, ictus cerebrale, emorragie, disuria, oliguria, anuria, poliuria, ematuria, prurito e dermatosi di interesse internistico, malnutrizione, ipertensione e ipotensione.

Metabolismi: glucidi, lipidi, proteine, sali biliari, acido urico, ferro, acqua, sodio, potassio, calcio, fosforo, magnesio, equilibrio acido – base.

Sangue e organi emopoetici: globuli rossi, globuli bianchi, piastrine, velocità di eritrosedimentazione, emostasi, emocoltura, reperti obiettivi patologici e metodi di studio di milza e linfonodi, agobiopsia midollare. Sistema immunitario: gruppi sanguigni, immunoglobuline, autoanticorpi, sottopopolazioni linfocitarie, shock allergico, principali test di allergia.

Cuore: anamnesi specifica ed esame obiettivo del cuore, alterazione dei toni cardiaci, soffi cardiaci, sfregamenti pericardici, Rx cuore e grossi vasi, esame di laboratorio nell’infarto del miocardio, caratteri del polso, elettrocardiogramma normale e alterazioni più comuni (fibrillazione e flutter atriale, ischemia, infarto), indagini strumentali in cardiologia: significato e utilità di ecocardiogramma, cateterismo cardiaco, coronarografia, scintigrafia miocardica, eco-doppler dei tronchi sovraortici, fattori di rischio cardiovascolare.

Polso: sedi e caratteri.

Polmoni e bronchi: reperti obiettivi in corso di versamento toracico, pneumotorace, atelectasia, polmonite, enfisema polmonare, bronchite acuta e cronica, asma bronchiale, edema polmonare acuto, embolia polmonare e pleurite, esplorazione funzionale della respirazione, esame dell’espettorato, toracentesi ed esame del liquido pleurico, Rx torace standard, significati ed utilità di tomografia assiale computerizzata, scintigrafia polmonare, broncoscopia.

Tubo digerente: comuni metodi di studio e semeiotica endoscopica per esofago, stomaco, duodeno, digiuno, ileo, colon e retto; malassorbimento intestinale, esame delle feci e coprocoltura; esplorazione rettale.

Fegato, vie biliari e pancreas: reperti obiettivi, esami di funzionalità epatica, biliare e pancreatica, marker sierologici di epatite virale, ecografia e tomografia assiale computerizzata, parancentesi, fisiopatologia della circolazione epatica e dell’ipertensione portale.

Reni e vie urinarie: reperti obiettivi, esame delle urine completo e urocoltura, valutazione della funzione renale, indagini radiologiche ed endoscopiche.

Tiroide e paratiroidi : principali alterazioni obiettive ed esami di funzionalità.

Arterie e vene: ischemia arteriosa periferica, segni obiettivi di ostruzione della vena cava superiore e inferiore, flebotrombosi e tromboflebite.

Peritoneo: basi anatomiche e fisiopatologiche.

Mammella: semeiotica della mammella.

Statistica medica e metodologia della ricerca medica: significato ed elementi di base della statistica medica, basi metodologiche della ricerca clinica.

Epidemiologia generale: importanza delle malattie infettive oggi, rapporto ospite parassita, serbatoi di infezione, modalità di trasmissione, catene di contagio, modalità di comparsa delle malattie infettive nella popolazione.

Bibliografia

Testi consigliati e bibliografia
1. Materiale didattico sul sito.
2. Semeiotica Medica e Metodologia Clinica. Edizioni Minerva Medica, 2010, autore Ranuccio Nuti.
3. Manuale di Semeiotica Medica. Edizioni Mc Graw-Hill, 1998, autori J.L. Wills, H. Schneiderman, edizione italiana a cura di Giorgio Lambertenghi.
4. Semeiotica e Metodologia Chirurgica. Edizioni Goliardiche, 2005, autore Mariano Cherubini.
5. Dottore ... mi posso fidare?. Manuale di medicina comprensibile. Edizioni Avverbi, 2007 autore Giorgio Dobrilla.
6. Igiene e Medicina Preventiva, Vol. I -4. Edizioni Moruzzi, autori Barbuti - Bellelli.
7. Medici umani, pazienti guerrieri. Editore Baldini Castoldi Dalai, 2008, autore Gianni Bonadonna.
8. Diagnosi infermieristiche. Casa Editrice Ambrosiana, 2006, autore L.J. Carpenito - Moyet, edizione italiana a cura di Carlo Calamandrei e Laura Rasero.

Metodi didattici

Tirocinio Pratico (Nursing), 2° anno
Il tirocinio pratico (nursing) che si svolge nel 1° e 2° semestre del 2° anno del corso di laurea in Medicina e Chirurgia ha come obiettivo primario l'iniziale conoscenza degli aspetti organizzativi ed assistenziali che caratterizzano i reparti ospedalieri di area medica, chirurgica, specialistica e dell'emergenza. Questo tirocinio costituisce una prima occasione di interazione dello studente con il personale infermieristico e con le problematiche cliniche ed organizzative. Gli studenti sono affidati a tutor infermieristici, sotto la supervisione dei docenti e dei coordinatori, per consentire lo sviluppo e la conoscenza dei rapporti con altre figure professionali, l'approccio iniziale alle competenze necessarie alla rilevazione degli aspetti clinici di base ed etici che caratterizzano l'area dell'organizzazione sanitaria ospedaliera.

Attività Didattica Interattiva (ADI), 3° anno

L’Attività Didattica Interattiva (ADI) fa parte integrante del Corso di Semeiotica e Metodologia Clinica. Trattasi di un’attività pratica a piccoli gruppi di studenti svolta dai docenti del corso presso i reparti, medici o chirurgici, di afferenza. Gli obiettivi fondamentali dell’ADI sono il primo approccio con il paziente, l’anamnesi, l’esame obiettivo generale e l’apprendimento – esecuzione delle manovre semeiologiche più semplici che lo studente deve saper fare prima di sostenere l’esame. L’ADI si svolge di norma nei mesi di dicembre e gennaio di ogni anno. Ogni anno il coordinatore del corso affida ad un docente un certo numero di studenti (15 – 20) che saranno suddivisi in piccoli gruppi di 3 – 4 a cura del docente stesso. È compito degli studenti prendere contatto con il loro docente ADI per accordarsi sui tempi e le modalità di realizzazione: gli elenchi degli studenti con i relativi docenti ADI sono esposti presso la bacheca del Dipartimento di Scienze Cliniche (padiglione Barbieri) attorno al 15 novembre di ogni anno e sono visibili sul sito.
Attività didattiche
Le attività didattiche complessive relative all'insegnamento di Semeiotica e Metodologia Clinica si articolano e si sviluppano nell'arco temporale del 2° e 3° anno del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia nel seguente modo:
- 2° anno, 1° semestre: tirocinio pratico di "metodologia propedeutica clinica medico-chirurgica" con nursing medico,chirurgico e pronto soccorso, che si conclude con attestato di frequenza; coordinatore Prof. Aderville Cabassi.
- 2° anno, 2° semestre: tirocinio pratico di "metodologia propedeutica clinica specialistica" con nursing pediatrico, ostetrico - ginecologico e neuropsichiatrico riabilitativo, che si conclude con attestato di frequenza; coordinatore Prof. Aldo Agnetti.
- 3° anno, 1° e 2° semestre: "lezioni frontali di semeiotica e metodologia clinica"; coordinatore Prof. Loris Borghi e "attività didattica interattiva (ADI) a piccoli gruppi al letto del malato", coordinatore Prof. Loris Borghi, che si concludono con attestato di frequenza ed esame.
Il complesso delle attività didattiche vale per lo studente 23 CFU che sono acquisiti al momento del superamento dell'esame di Semeiotica e Metodologia Clinica previsto al 3° anno.

Modalità verifica apprendimento

Esame orale